Recensione: “Outer space” il nuovo singolo dei Love Ghost


‘Outer Space’ è l’ultimo singolo pubblicato in questi giorni dai Love Ghost, la giovane band di Los Angeles formata da Finnegan Bell (chitarra e voce), Ryan Stevens (basso), Samson Young (batteria e seconde voci), Daniel Alcala (chitarra) e Cory Batchler (tastiere).

Come nelle precedenti releases (‘Let it all burn’ e ‘I’ll be fine’) anche qui la produzione è stata affidata al leggendario Danny Sabre, il cui gesto traccia una linea di continuità ben precisa e definita per ciò che riguarda il sound (ormai riconoscibile) dei L.G.

Sulla scia di ‘I’ll be fine’, il nuovo pezzo sembra proseguire quell’ideale discorso musicale incentrato sul desiderio di condividere col mondo le proprie battaglie interiori e, per mezzo di esso, lasciare che i delicati suoni atmosferici o le confessioni quasi sussurrate di Finn (nella prima parte del brano), facciano il loro naturale decorso verso lo sconfinamento rockeggiante e liberatorio (come l’urlo della sei corde) nel finale.

La forza di ‘Outer Space’ è proprio questa fluidità di riverberi sonori contrastanti e lontani, magicamente inseriti all’interno di una cornice intima e inclusiva in cui, di fianco alle tante difficoltà legate allo stare al mondo, trovano posto anche la combattività e la voglia di riscatto. Ottimo messaggio, bella musica, grande energia!

Gianfranco Catalano – Noirocker.it

 

 

Biografia

Love Ghost è una band di Los Angeles formata da Finnegan Bell(chitarra e voce solista), Ryan Stevens (basso), Samson Young (batteria e voce di sottofondo), Daniel Alcala (chitarra) e Cory Batchler (tastiere). Tutti sono appena usciti dal liceo, ma suonano insieme e scrivono canzoni da quando erano adolescenti. Nonostante la loro giovane età, il gruppo è una macchina da guerra internazionale.

L’anno scorso hanno girato l’Irlanda, il Giappone, hanno suonato sul palco principale al Festivalfff di Ambato, in Ecuador, e più recentemente hanno suonato in uno spettacolo tutto esaurito al Resident di Los Angeles. Hanno supportato Buckcherry, Berlin, Smash Mouth, The Young Dubliners, The Tubes, Fuel e il cantautore irlandese Mundy. I loro video musicali hanno vinto numerosi premi in oltre 30 festival cinematografici in tutto il mondo e la band è stata insignita della migliore band rock alternativa agli Hollywood Music in Media Awards e ha ricevuto il premio Jean Luc Goddard dalla rivista Cult Critic.

Web links:

http://loveghost.com/

https://www.facebook.com/loveghost.official/

https://www.instagram.com/loveghost_official/

https://twitter.com/LoveGhost_

https://www.youtube.com/channel/UCMNUK51hO36Tog1DRoAJ0-g

https://soundcloud.com/loveghost_official

https://open.spotify.com/artist/7oYWWttOyiltgT19mfoUWi

Commenta
Previous "Ecdysis" è il nuovo EP dei casertani ENOCH
Next Intervista ai MASS MURDER sul loro ultimo lavoro 'Extreme Extinction'