Alcart Festival | IX Edizione – Il programma completo

IL PROGRAMMA COMPLETO DELLA IX EDIZIONE
16 e 17 Agosto

Mercoledì 16 Agosto 2018
Ore 18:00 | Strettalafoglia – Corso Stretto • ALCART MINI-LAB – “Bambini nel dipinto” a cura di Strettalafoglia
Ore 18:30 | Caffè Nannini • INCONTRO CON L’AUTORE – “Portella Della Ginestra. Primo Maggio 1947. Nove sopravvissuti raccontano la strage” di Mario Calivà (Navarra Editore)
Ore 18:30 | Parco Suburbano • WORKSHOP – “Autorganizziamoci” a cura di Vito Pipitone e Leonardo Ruvolo
Ore 19.30 | Chiesa dell’Annunziata • CONCERTO – Wind String Quartet con Beatrice Milito, Roberta Marcello, Eliana Di Prima, Sergio Mirabelli
Ore 20:30 | Atrio Via Florio 3 • PROIEZIONE – “Ccà semu” di Luca Vullo
Ore 22:00 | Parco Suburbano • MUSICA LIVE – I Giocattoli ♦ Viito ♦ Selton

Giovedì 17 Agosto 2018
Ore 18:00 | Strettalafoglia – Corso Stretto • ALCART MINI-LAB – “L’arte è dei ragazzi” a cura di Strettalafoglia
Ore 18:30 | Caffè Nannini • INCONTRO CON L’AUTORE – “Francesco Serio. La madre” di Franco Blandi (Navarra Editore)
Ore 18:30 | Parco Suburbano • WORKSHOP – “Autorganizziamoci” a cura di Vito Pipitone e Leonardo Ruvolo
Ore 19:30 | Chiesa dell’Annunziata • CONCERTO – “La strada per il Mare” – Concerto di Poesie di Leonardo Sparace
Ore 20:00 | Atrio Via Florio 3 • PROIEZIONE – “Oreto The Urban Adventure” di Igor D’India
Ore 22:00 | Parco Suburbano • MUSICA LIVE – I Camillas ♦ Colombre ♦ Meganoidi

 

 

LE BAND

 

>>> I SELTON aprono la nuova edizione, con il loro ritmo che vi farà ballare e cantare a squarciagola! Dopo il successo dell’album “MANIFESTO TROPICALE” (Universal Music), prodotto da Tommaso Colliva e segnalato tra i migliori 20 album del 2017 secondo la speciale classifica di fine anno di Rolling Stone, parte il “MANIFESTO TROPICALE TOUR” che discende lo stivale e fa tappa proprio ad Alcart, per accendere il Parco Suburbano di musica e colori! Porto Alegre come punto di partenza, poi Barcellona e ora l’Italia, i SELTON – in quella che ad oggi è la loro formazione a trio (a cui si sono aggiunti live due musicisti Daniela Mornati alle tastiere e Raffaele Scogna alla batteria) – racchiudono appieno il significato più aperto del termine collettivo con un’identità e una storia sempre in movimento che attraversa spazio e culture. Il loro sound originale mescola pop e tropicalismo, l’italiano al portoghese e l’inglese, storie girovaghe e luoghi indecifrabili senza posti di frontiera.

 

>>> I GIOCATTOLI Riconfermano la presenza sul palco di Alcart con il loro primo album, fresco fresco di incisione: “MACHEPRETENDI”. Con la produzione artistica di Carota (de Lo Stato Sociale) e di Hyppo (dei KEATON), questo album-gioiellino è tutto da ascoltare e cantare a perdifiato. Dopo aver raggiunto la Viral 50 di Spotify in Italia in soli due giorni con il brano “Bill Murrey” – primo estratto ad anticipare il debut di “Machepretendi” – I Giocattoli divengono rappresentanti della nuova, giovanissima generazione it-pop. Altrettanto d’impatto sono il secondo ed il terzo singolo: “Ailoviù” e “Astronauta”, brano che, con lo stile inconfondibile romantico della band, ha conquistato anche una rotazione su Radio Deejay, consacrandola definitivamente come una delle realtà più interessanti della scena indie italiana. Il 24 Luglio esce in anteprima nazionale il singolo “Non è Caracas”, che li vede in collaborazione con Cimino.

>>> VIITO Partiti dal Mish Mash Festival Preview di Bologna, passati per lo Sherwood Festival di Padova, stanno attraversando la penisola con il loro “TOUR ESTIIVO 2018” per fare tappa ad Alcamo, proprio sul nostro palco!
Il 16 Agosto sarà possibile ascoltare per la prima volta, oltre i singoli “Bella come Roma”, “Industria porno” e “Una festa”, anche le canzoni che comporranno il loro primo album di studio!
Forza comunicativa che non passa inosservata e una penna in perfetto equilibrio tra canzone d’autore e nuovo pop italiano.

Si continua la sera del 17 Agosto con:

 

>>> COLOMBRE, al secolo Giovanni Imparato, senza dubbio uno dei protagonisti della nuova scena musicale italiana. Colombre è Giovanni Imparato. Ha trascorso gli ultimi anni scrivendo e arrangiando i suoi brani, pubblicandoli con la band Chewingum. Il primo disco “Pulviscolo” (Bravo Dischi) ha ricevuto consensi da pubblico e critica ed è presente in tutte le classifiche più importanti sui migliori dischi italiani del 2017 (Rolling Stone, Rockit, etc). Candidato tra i 5 finalisti del Premio Tenco nella sezione miglior opera prima, l’album vanta la collaborazione di IOSONOUNCANE nel singolo “Blatte” e di Maria Antonietta per l’artwork nonché per la regia del video di “Pulviscolo”. Dopo aver concluso a febbraio un tour di quasi cento date nei maggiori club e festival italiani, quest’estate terrà in solo pochi concerti in occasioni speciali!

 

>>> I CAMILLAS Canzoni leggere, dense e impreviste, piene di ritornelli e balli. Nascono a Pordenone e suonano dal 2004 su e giù per tutti lo stivale, dai teatri ai festival, dalle occupazioni ai matrimoni! E poi sigle, sonorizzazione di film, laboratori di canto, inaugurazioni e chiusure di locali!Conoscono i treni per nome. Hanno visto l’alba ed i sorrisi. Nel 2015 debuttano in tv e arrivano fino alla finale di Italia’s Got Talent Official con la canzone “Bisonte”. Nel 2016 hanno scritto la sigla di Colorado e la loro canzone “Il Gioco della Palla” è utilizzata nel programma della Gialappa’s Band sulle partite della nazionale di calcio.

 

>>> I MEGANOIDI Il 2018 segna per loro un importante traguardo: 20 anni di musica e canzoni, di palchi in giro per lo stivale. Ci hanno fatto ballare, cantare e divertire e sono pronti a fare tappa ad Alcart Festival con il loro “Delirio Experience”, un disco che mette nuovamente in discussione il percorso Meganoidi, posizionando al centro della composizione l’esigenza di avere canzoni e arrangiamenti che riescano ad arrivare in modo più diretto e dirompente, segnando così un nuovo inizio per la band.

 

Una IX Edizione esplosiva, pronta a far ballare, cantare e divertire sotto l’insegna di un Festival oramai amato ed acclamato dal pubblico, ogni anno più numeroso. Alcart Festival anche quest’anno, ridonerà vita, luci, suoni e colori al Parco Suburbano, con serate dedicate a chi ama la musica e l’atmosfera che solo un Festival sa trasmettere.

Commenta